cheat meal/ dolci/ dolci napoletani/ lievitati/ Ricette/ Senza categoria

babà napoletano

Era da tanto che volevo preparare il fantastico babà napoletano! Era un po’ che volevo mettermi alla prova ma senza planetaria provai a fare un solo tentativo miseramente fallito;un po’ perchè volevo far contento mio marito e farlo sentire “con il cuore nello zucchero” come dicono a Napoli. Poi avevo anche amici napoletani a cena e volevo stupirli con qualcosa di tradizionale…e mi sono messa in gioco! E grazie finalmente a babbo natale la planetaria è arrivata e potevo finalmente provare questa ricetta. Ho cercato nel web la ricetta più tradizionale possibile,ma poi mi sono ricordata che avevo un libro comprato per caso ai mercatini a napoli con ricette dell’antica pasticceria partenopea. Ho messo in atto quella ,ma con qualche accorgimento e modifica.Vi anticipo che preparare il babà è abbastanza laborioso,ma se vi dedicate con attenzione avrete un risultato garantito al primo colpo!!!

Ingredienti

200 g di farina 00

200 g di farina manitoba

un cubetto di lievito di birra

40 g di zucchero

8 uova (6 per il primo giro e 2 per il secondo)

5 g di sale

150 g di burro morbido “a pomata”

Per la bagna al rum:

1 litro d’acqua (se c’è bisogno fate anche di più perchè il dolce andrà immerso)

50 ml di rhum

500 g di zucchero

Nella ciotola della vostra planetaria con il gancio per impastare inserito,versate gli ingredienti secchi,quindi le due farine,zucchero,lievito e il sale e date una mescolata. Unite lentamente le prime 6 uova azionando la planetaria a velocità massima. Quando l’impasto sarà ben amalgamato,abbassate la velocità e incorporate il burro poco. ATTENZIONE: una cosa che ho imparato al corso di lievitati il burro deve essere sempre morbido con una consistenza “a pomata” così non romperete la maglia glutinica che si sta formando! Una volta unito tutto il burro unite le altre due uova e a velocità massima andrete a creare all’impasto il cosiddetto velo. Cos’è il velo? Praticamente l’impasto inizierà ad essere elastico,lucido e non si staccherà dal gancio della planetaria per via dell’elasticità ottenuta.

babà napoletano ecco qua come deve essere

prendete la ciotola con dentro l’impasto e mettetela a lievitare in un posto caldo per circamezz’ora. Ora bisogna rilavorare l’impasto: rimettete la ciotola e azionate di nuovo la planetaria a velocità massima e ricreate il velo. N.B. siate pazienti! Il velo ha il suo tempo per crearsi si parla anche di più di 5 minuti abbondanti,dipende dalla planetaria,ma alla fine il risultato sarà strabigliante! Bagnatevi le mani e trasferite l’impasto nella classica teglia a ciambella bella imburrata che dàrà la forma al vostro babà napoletano. Lasciatelo lievitare per ancora un paio di orette o finchè avrà raggiunto il triplo del suo volume. Cuocetelo nel forno pre-riscaldato per circa 35 minuti o fino a doratura completa del dolce. Una volta cotto,toglietelo dal forno e lasciatelo riposare un pochino prima di sformarlo. Prepariamo la bagna: In una pentola portate a ebollizione l’acqua e lo zucchero,una volta ottenuto questo spegnete il fuoco e aggiungete il rhum. Quando il vostro babà sarà ben raffreddato lo immergete nella bagna finchè non sarà bello morbido. Il vostro babà napoletano è pronto 🙂 potete servirlo così,oppure guarnirlo con panna,crema,fragoline….a vostro piacere insomma

Buon appetito!

 

You Might Also Like

No Comments

lascia un tuo pensiero

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CONSIGLIA Hamburger
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: